ALESSIA VOINICH, La nuova “Carta blu”: una disciplina più dettagliata e maggiori (ma non troppi) diritti basteranno ad attrarre nuovi talenti nell’Unione?

SOMMARIO: 1. Premessa. – 2. Armonizzazione e competenze riservate agli Stati membri. – 3. Una Carta blu più inclusiva: i requisiti soggettivi e oggettivi di ammissione – 4. Procedure, motivi di rifiuto e di revoca – 5. I maggiori diritti riguardanti il soggiorno e la mobilità. – 6. Conclusioni.

Voinich-BlogDUE-1

DOWNLOAD IN FORMATO PDF

Lascia un commento

BLOGDUE | Il blog dell'AISDUE - Associazione Italiana Studiosi di Diritto dell'Unione Europea