LORENZO F. PACE, Il principio del primato è “sotto attacco”? Brevi note su (presunti) limiti scaturenti dalle Costituzioni nazionali e dal sindacato delle Corti costituzionali

SOMMARIO: 1. Introduzione. – 2. L’Unione europea, la sua natura giuridica e il suo obiettivo “continentale”. – 3. I fondamenti teorici del principio dell’effetto diretto e del primato secondo una ricostruzione tecnico-giuridica. – 4. Può la Costituzione italiana limitare l’efficacia del principio del primato del diritto dell’Unione? – 5. Le varie forme di sindacato sulla legittimità del diritto dell’Unione da parte delle Corti costituzionali (controlimiti, ultra vires, etc.) ed il loro frontale contrasto con il diritto dell’Unione. – 6. L’art. 4, c. 2, TUE quale forma di tutela dei principi fondamentali degli Stati membri. Il “dialogo tra Corti” quale presupposto dell’effettività di tale norma: il differente approccio della Corte costituzionale italiana, tedesca e polacca. – 7. Anche l’Unione europea può “mordere”: la reazione dell’Unione alla sentenza della Corte costituzionale tedesca nel caso PSPP (2020); gli “storici” impegni dello Stato tedesco per ottenere l’archiviazione della successiva procedura d’infrazione (2021). – 8. Conclusioni.

Pace-BlogDUE

DOWNLOAD IN FORMATO PDF

Lascia un commento

BLOGDUE | Il blog dell'AISDUE - Associazione Italiana Studiosi di Diritto dell'Unione Europea